Archivi categoria: Antipasti

Flan di zucca e ricotta fresca

Flan di Zucca 1

“Morbidissimo, leggero: mia figlia ed io adoriamo mangiarlo al cucchiaio, come un dolce!”

Ingredienti per 4 persone:

500 gr di Zucca gialla
2 uova
100 ml di latte
30 gr di parmigiano
1/2 cipolla di tropea piccola c.a 50 gr.
½ cucchiaio di farina 5 gr, c.a.
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
100 gr. Ricotta light
erba cipollina secca
acqua 2 bicchieri
sale q.b.

Preparazione: 1 ora e 20 minuti c.a.


Utensili indispensabili: coltello dentato per pane; coltello affilato; pentola con coperchio; bastardella per impastare; bastardella per montare le uova; frullatore ad immersione; stampini tondi; pennello da cucina; una teglia da forno con i bordi alti

Prepara la zucca!

Elimina la buccia della zucca e taglia la polpa a dadini. Mettila in una pentola con la cipolla, i due bicchieri di acqua ed un cucchiaio di olio. Copri e fai cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti. A cottura ultimata, frulla la zucca con il frullatore ad immersione e lascia raffreddare.

Adesso occupati del composto!

Separa i tuorli dagli albumi in due recipienti diversi e riponi gli albumi in frigo. Incorpora ai tuorli la farina setacciata, il parmigiano, il latte ed un pizzico di sale e unisci il composto alla crema di zucca ormai stemperata.
Monta gli albumi a neve ed aggiungila al composto, possibilmente amalgamando con un mestolo di legno dall’alto verso il basso, in modo da non smontare gli albumi.

Prendi confidenza con gli stampini!

Prendi gli stampini e con l’aiuto di un pennellino, ungi con l’olio (mezzo cucchiaio) le pareti interne. Versa il composto. Metti gli stampini in una teglia da forno con i bordi alti riempita con 3 cm circa di acqua. Inforna a 160 gradi per un’ora. Sforna e lascia raffreddare.

Lavora la ricotta!

Nel frattempo, con l’aiuto di una piccola frusta, lavora la ricotta con mezzo cucchiaio di olio, sale, pepe ed un poco di erba cipollina. Versala in una sac-à-poche, o in alternativa, aiutandoti con due cucchiaini, forma delle mini-quenelles da disporre intorno e sopra il flan.

Per un tocco originale: se hai pensato di servire questo flan su un piatto bianco, guarniscilo con una spruzzata di sale nero di Cipro (si trova facilmente al supermercato), in alternativa al pepe nero. Buon appetito!

Annunci

Tortino di zucca e zucchine

tortino di zucca e zucchine 1“Questa ricetta, considerato il basso apporto calorico, può essere utilizzata come antipasto, con un solo tortino a testa oppure con 2 tortini come piatto principale. La ricetta considera gli ingredienti necessari per un totale di 4 tortini, uno a persona.”

Ingredienti per 4 persone:

300 gr. zucchine lunghe
250 gr della parte allungata ( priva di semi ) di una Zucca Butternut Rugosa
50 gr. di pomodoro rosso a grappolo (circa 1 pomodoro a persona)
1/2 cipolla di tropea piccola c.a 50 gr.
2 cucchiai d’olio extravergine di oliva
1 bicchiere di acqua
maggiorana secca a piacere
sale q.b.

Preparazione: 35 minuti c.a.

Utensili indispensabili: coltello dentato per pane; coltello affilato; teglia per forno antiaderente; bistecchiera antiaderente o ghisa; un pentolino a bordi alti; frullatore ad immersione.
Utensili opzionali: sac-à-poche; colino a maglie stette; carta forno se non si dispone di una teglia antiaderente, o se non lo si vuole sporcare; 8 rametti di rosmarino secchi privati delle foglie.

 

Taglia e griglia la zucca, tieni gli scarti!

Taglia la zucca in due parti con un coltello da pane. Conserva la parte inferiore in frigo coperta con della pellicola. Togli prima l’estremità e poi taglia la buccia. A questo punto, se disponi di un’affettatrice, affetta longitudinalmente 12 fette di zucca. In alternativa utilizza ancora il coltello per il pane. L’altezza media di ogni fetta dovrà essere di circa mezzo centimetro. Riduci a dadini la zucca in eccesso e mettila in un pentolino antiaderente. Ti servirà in seguito.
Inizia a scaldare la bistecchiera; quando risulta ben calda, cospargi il fondo con del sale fino ed inizia a grigliare le fette di zucca.

Ripeti per la zucchina!

Nel frattempo lava la zucchina e tagliala a cerchietti di circa 3 millimetri di spessore. Prova su una fetta intera di zucca quanti cerchi saranno necessari per ogni strato (a me sono risultati sufficienti 4 fette per ciascuno strato, per un totale 32 fette di zucchina).
Anche in questo caso, se ti avanza della zucchina, tritala e aggiungila al pentolino in cui hai già messo la zucca a dadini.
Griglia i cerchietti velocemente, a fiamma alta, sempre con un po’ di sale fino. Non distrarti: essendo tagliate finemente, andranno girate velocemente o rischi di bruciarle. Togli le zucchine dalla griglia e lasciale stemperare insieme alle fette di zucca.

Taglia il pomodoro, aggiungi gli scarti al resto!

Taglia il pomodoro, anche questo con il coltello da pane, ad un’altezza di mezzo centimetro circa. Le estremità non ci servono, quindi tagliale ed uniscile all’altra zucca e alla zucchina.

…poi la cipolla!

Infine pulisci e taglia la cipolla cercando di creare sempre dei cerchi, questa volta sottili. Ancora una volta unisci quello che avanza alle altre verdure tritate.

Impila il tortino!

Inizia ad impilare i tortini direttamente nella teglia, su cui avrai steso un velo di carta forno. Alterna la zucca, le zucchine, la cipolla ed il pomodoro. L’ordine lo decidi tu! Inforna per circa 15 minuti a 180 gradi.

Ecco a cosa servono gli scarti!

Nel frattempo, aggiungi 1 bicchiere di acqua alle verdure tritate, un cucchiaio di olio ed un pizzico di sale. Accendi il fuoco e copri. Lascia cuocere a fuoco medio, girando di tanto in tanto, per circa 10 minuti. Quando la zucca sarà morbida (prova ad infilzarla con una forchetta), chiudi il fuoco, e passa il composto con il frullatore ad immersione.
Se vuoi decorare il piatto di portata: passa questo composto con un colino a maglie strette, e trasferisci il passato in una sac-à-poche. Utilizzando un beccuccio a punta fine, potrai ottenere delle simpatiche strisce su cui adagiare il tuo tortino.

Siamo pronti!

Togli dal forno i tortini, trasferiscili sul piatto di portata, aggiungi un cucchiaio di olio a filo ed un pizzico di foglie di maggiorana essiccata e sbriciolata.
Per un tocco originale: infilza ogni tortino con due rametti di rosmarino secchi. Più sono irregolari, più risulteranno scenografici! Buon appetito!

tortino di zucca e zucchine 5

Tasca di Tempeh alla ricotta e chips di rape rosse

Fotor0710204821

“Preparazione insolita per ingredienti insoliti: l’amarezza e la consistenza farinosa del tempeh contrastati dalla croccantezza e dolcezza della rapa rossa. Infine un ripieno morbido di ricotta, come dire…oggi voglio stupire!!!”

Ingredienti per 4 persone:

2 confezioni da 250 gr di tempeh al naturale
2 rape rosse crude
150 gr di ricotta
1 uovo grande
2 cucchiai di parmigiano
olio extra vergine di oliva 3 cucchiai
sale q.b.
Preparazione: 40 minuti
 Prepara la tasca!
Taglia le estremità di tempeh ad una altezza di circa tre dita. A questo punto con l’aiuto di un coltellino e di un cucchiaino incidi e scavane l’interno, facendo attenzione a non romperlo o forarlo. Una volta terminato, taglia leggermente la parte sotto, in modo che la tasca possa rimanere in piedi. Fatto questo metti da parte il tempeh avanzato insieme alla parte centrale del pezzo intero tagliato: non ci interessano, le utilizzeremo per altre ricette.
Adesso concentrati sul ripieno e prepara l’infornata!
A parte aggiungi l’uovo alla ricotta, sala e incorpora il parmigiano. Aiutandoti con una frusta amalgama il composto e poi versalo sulla tasca, fino al bordo.
Se vuoi colorare di rosso il composto, aggiungi della rapa semplicemente grattandola con la grattugia. Se ti interessa solo un tocco di rosso, aggiungila una volta riempita la tasca (vedi la foto).
In una teglia stendi della carta forno. Preriscalda il forno a 180 gradi in modalità ventilata.
Prepara le chips di rapa rossa!
Pulisci la rapa e tagliala sottilmente con un pelapatate, per creare tante patatine. Raccogli le rape in una coppa, aggiungi olio, sale e gira di modo che tutte risultino ben oliate. Trasferiscile sulla teglia e stendile cercando di sovrapporle il meno possibile (se non bastasse una teglia, preparane un’altra).
Trasferisci la tasca di tempeh sopra le rape e inforna il tutto. Dopo circa 30/35 minuti, il composto si dovrebbe essere gonfiato, e le rape risulteranno croccanti.
Buon appetito!

Bon-Bon di Tofu su salsa di soya e sesamo

Fotor0710185123
“Magari vi avanza un po’ di tofu da un’altra preparazione, o magari no! Magari vale la pena aprire una confezione solo per realizzare questi  stupendi bocconcini. Simpatici alla vista, deliziosi al palato: una vera sorpresa per gli ospiti!”

Ingredienti per 4 persone ( circa 12 bon-bon ):

200 gr. di Tofu naturale
2 uova
3 falde di pomodori secchi
una manciata di capperi
1/4 di cipolla rossa
12 olive nere denocciolate ( una ogni bon-bon )
1 manciata di prezzemolo fresco tritato
1 manciata di basilico fresco tritato
parmigiano
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
per la salsa:
1 cucchiaio di salsa di soya
1 cucchiaio di semi sesamo tostati
4 cucchiai di yogurt di soya ( o a piacere yogurt naturale )
Preparazione: 30 minuti
 
Mescola gli ingredienti e prepara delle palline!
Con un coltello sminuzzare il Tofu, le falde di pomodori secchi, i capperi, la cipolla, il prezzemolo ed il basilico. Aggiungere il sale, le uova ed il parmigiano. Mescolare il tutto. Prendere una manciata del composto, spingere al centro un’oliva ed iniziare a lavorarlo con le mani per creare delle palline.
Inforna!
Una volta terminato adagiare le palline su carta da forno con un filo di olio e mettere in forno, precedentemente riscaldato a 180 gradi.
Lasciare in forno per circa 10 minuti, più 5 in funzione grill. Quando saranno ben dorate, togliere dal forno ed infilzare il bon-bon con uno stecchino cercando di prendere l’oliva.
Prepara la salsa!
Mentre il le palline si stemperano un po’, preparare la salsa, aggiungendo un cucchiaio di salsa di soya ai 4 di yogurt e i semi di sesamo tostati in un padellino antiaderente ( senza olio ) per 3/4 minuti. Quest’ultimi insaporiranno maggiormente la salsa  se verranno pestati con l’aiuto di un mortaio. 
Stendere un cucchiaino da caffè di salsa sotto ogni bon-bon e servire. Buon appetito.

Lasagne di Tofu al forno con parmigiana estiva

Fotor0710153626
“Per non rinunciare alla lasagna anche quando fa caldo, servita tiepida o anche fredda è ottima per un picnik sulla spiaggia!”

Ingredienti per 4 persone:

500 gr. di Tofu naturale
2 pomodori san marzano ben rossi
1 melanzana
2 mozzarelle
circa 20 olive di gaeta denocciolate
1/4 di cipolla rossa
parmigiano
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
origano secco a piacere
Preparazione: 40 minuti
 
 Iniziamo dalla melanzana!
Lava la melanzana, tagli il picciolo ed affettala, poi riduci a dadini, il più piccoli possibile. Saltali in padella con dell’olio e la cipolla tritata. Aggiusta di sale, e quando i dadini avranno preso una bella colorazione caramellata, spegni la fiamma ed aggiungi l’origano e le olive tagliate grossolanamente. Salta per un altro minuto e lascia stemperare.
Apri le confezioni di tofu ed elimina il liquido residuo. Ricava delle falde che andranno a comporre la lasagnetta.  Affetta anche la mozzarella ed il pomodoro sottilmente.
Preriscalda il forno a 180 gradi.
Componi la lasagna!
In un teglia metti un foglio di carta da forno, aggiungi un filo d’olio, la prima falda di tofu, 2 fettine di pomodoro, un pizzico di sale, una foglia di basilico, la mozzarella e termina con uno cucchiaio di melanzane saltate. Prima di iniziare l’altro strato aggiungi una manciata di parmigiano grattato.
Ripeti l’operazioni per altri 2 strati e termina l’ultimo lasciando la melanzana con il parmigiano a vista. Aggiungi un filo di olio ed inforna per circa 15-20 minuti.
A tavola!
Togli dal forno, ed impiatta utilizzando una schiumarola per scolare dall’eventuale liquido in eccesso dato dalla mozzarella ( per evitarlo utilizza il preparato di mozzarella per pizza ) . Decora con una foglia di basilico e origano. Buona Lasagna 😉

Pinzimonio nel Finocchio

IMG-20130606-WA0007 

“In mancanza dell’olio nuovo, un pinzimonio gustoso e alternativo. Ha superato ben 2 prove: l’aperitivo con gli amici, ma sopratutto la cena con mia figlia!”

Ingredienti per 4 persone:
4 finocchi “femmina” (larghi)
2 carote
2 coste di sedano
4 fette di prosciutto crudo
400 gr. di yogurt magro
2 cucchiaio d’olio extra vergine di oliva
2 cucchiai di passata di pomodoro
sale q.b.
origano q.b
Preparazione: 20 minuti c.a. + 30 per disidratare il prosciutto
Disidrata il prosciutto!
Scalda il forno a 60 gradi. Prendi della carta da forno ed stendi le fette di prosciutto che essiccherai per circa 30 minuti. Togli dal forno e lascia raffreddare. Il prosciutto dovrà risultare croccante.
Dove metti il pinzimonio?
Prendi il finocchio, taglialo un poco sotto la testa, togli le parti esterne, lavalo ed inizia a scavarne l’interno con l’aiuto di un cucchiaio. Fai attenzione a non bucare o rompere il futuro contenitore.
Terminata l’opera, metti il finocchio in acqua fredda.
Gli ultimi ritocchi!
Pela le carote e tagliale a listarelle.
Lava la costa di sedano e tagliala a listarelle.
Prepara la salsa di yogurt, mescolando ed amalgamando bene gli ultimi ingredienti: yogurt, olio, passato di pomodoro, sale e abbondante origano.
Siamo pronti!
Togli il finocchio dall’acqua, appoggialo sul piatto, alterna le listarelle di sedano e carote. Aggiungi la salsa di yogurt ed infine decora con il prosciutto, spezzato grossolanamente a scaglie.